Sud Calce


Sud Calce affonda le sue radici in una storia di duro lavoro, impegno e tradizione.

1948

Fondazione

Sud Calce affonda le sue radici in una storia di duro lavoro, impegno e tradizione. L’attività fondata da Riccio Stefano negli anni ’40, viene ceduta ai figli Antonio e Tommaso e al genero Vittorio.

1972

Nuovo forno

Nel 1972 l’attività fondata da Riccio Stefano negli anni ’40, viene ceduta ai figli Antonio e Tommaso e al genero Vittorio.
I nuovi proprietari realizzano il forno Villanova, un forno di nuova concezione che per l’epoca rappresenta una vera novità nella produzione della calce in zolle.
Il Villanova sostituisce il vecchio Calcarone, il primo forno utilizzato dall’azienda, diventato ormai obsoleto.
La cottura del calcare avviene in modo uniforme, senza sbalzi termici, all’interno di forni continui verticali a tiraggio naturale e a fiamma indiretta.
Un metodo che garantisce una calce aerea “dolce” (cotta gradualmente fino a temperature di 900° – 1000°), non contaminata dalle ceneri di combustione (grazie ad apposite griglie presenti nei focolari laterali), per un prodotto finito di elevata purezza.

1977

Differenziazione della produzione

Nel 1977 la Sud Calce affianca alla sua produzione tradizionale della calce altre produzioni, come le malte biologiche bagnate in sacchi, per risanamento di edifici storici e la produzione di nocciolino di sansa (combustibile ecologico).

Oggi…

Massima qualità e controlli rigorosi

Oggi l’attenzione costante alla massima qualità, garantita da controlli rigorosi in tutte le fasi della produzione e l’efficienza di un servizio tempestivo e professionale fanno di Sud Calce un partner esperto ed affidabile in qualsiasi opera di nuova costruzione o ristrutturazione.

Da sempre al passo con l’evoluzione del mercato, Sud Calce soddisfa le più diverse esigenze di intervento, con assistenza completa, dal piccolo al grande cantiere.